Fine corso: e adesso cosa faccio?

Ecco la domanda fatidica, quella che prima o poi tutti i ragazzi che concludono un percorso di studi si trovano a porsi. Cosa faccio? Perché è vero che dopo tutte queste ore in aula ci sentiamo più preparati, più consapevoli, ma è anche vero che sotto sotto non sappiamo assolutamente da che parte guardare né dove sbattere la testa. “Ma c’è lo stage” direte voi. Vero c’è sempre lo stage, ma davvero vogliamo credere che per quanto formativo possa essere ci spalancherà di colpo le porte della conoscenza dell’event management? Io non credo. Secondo me ci ritroveremo tutti ancora con quella fatidica domanda che ronza nella testa. Ecco quindi quello che secondo me dobbiamo fare.

Prima di tutto niente panico.shield-114440_640

Il panico non ci aiuta, non ci fa ragionare, e diciamolo pure chi affiderebbe un lavoro a un organizzatore di eventi che soffre di crisi d’ansia?
Sedetevi e riflettete. Pesate a tutto quello che avete appreso in aula, a quanto sia stato interessante sentire persone che fanno questo lavoro da vent’anni raccontare delle loro esperienze, di come lo stage vi abbia spaventato a morte ma allo stesso tempo di quanto vi abbia insegnato, quanto il confronto con i vostri compagni vi abbia arricchito. Pensate che per quanto inesperti possiate essere avete già fatto il primo passo per realizzare il vostro sogno e che avete già delle piccole basi per pensare di creare qualcosa di vostro.
Quindi il mio secondo consiglio è il seguente: buttatevi! Pensate un’idea, sviluppatela e proponetela !
Cercate qualcuno che possa ascoltarvi, che abbia come voi la voglia di fare e insieme portate avanti il progetto con passione e professionalità.
Altra cosa da non dimenticare mai è: create una rete di contatti. I contatti sono come oro in questo mestiere e quindi prendetene il più possibili, ma allo stesso modo coltivateli. Questo lavoro è fatto di relazioni e rapporti umani, quindi fate i bravi e sfoderate il vostro sorriso migliore.
Ultimo ma non ultimo: non sentitevi mai e poi mai arrivati, ma anzi rimanete sempre aggiornati. Leggete blog di settore, informatevi sulle nuove tendenze, leggete i giornali locali, insomma siate sempre sul pezzo per non rimanere indietro.

Questi sono solo dei piccoli consigli che può darvi una ragazza che si è appena approcciata a questo lavoro, sono le cose che mi ripeto prima di addormentarmi la sera. Di sicuro non sono sufficienti a far di noi dei grandi event manager, ma da qualche parte si dovrà pure iniziare no?

-Camilla-

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...